Stampa

Gradi e Qualifiche

Scritto da Administrator on .

In base all'approvazione del decreto legislativo, a partire dal 1º gennaio 2006, inizia la nuova riforma del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, con l'introduzione delle nuove qualifiche e gli scatti di anzianità.


Le nuove qualifiche (senza considerare i sottogruppi dovuti agli scatti di anzianità) sono le seguenti e sono distinguibili dalla colorazione dell'elmetto o dal tipo di distintivo portato sul braccio:

  • Vigile del fuoco (colore elmetto nero e distintivo verde e rosso)
  • Capo squadra (colore elmetto rosso e distintivo rosso)
  • Capo reparto (colore elmetto rosso e distintivo rosso e blu)
  • Ispettore antincendio e Sostituto direttore antincendio (colore elmetto argento e distintivo blu)
  • Direttore (colore elmetto argento e distintivo blu e oro)
  • Primo dirigente (colore elmetto argento e distintivo oro)
  • Dirigente superiore (colore elmetto argento e distintivo oro e platino)
  • Dirigente generale e Dirigente generale Capo (colore elmetto argento e distintivo platino)

Con D.M. del 22-10-2007 il Ministero dell'Interno ha approvato i nuovi distintivi di qualifica ed i nuovi distintivi metallici di riconoscimento per il personale del ruolo dei Vigili del Fuoco, Capi squadra e Capi reparto (il tutto è visionabile sul sito www.interno.it).

 

Vigili del Fuoco VolontariA capo del Dipartimento dei vigili del fuoco vi è invece un prefetto, nominato dal Ministro dell'Interno, che non appartiene ai ruoli del Corpo (ma alla carriera prefettizia) e pertanto non dispone di alcuna divisa, mentre il Capo del C.N.VVF è un dirigente generale proveniente dal Corpo che quindi dispone di una divisa.

Alcuni distintivi (da Vigile del Fuoco fino ad Ispettore antincendio) portano una piccola "V" bianca (detta "baffetto") atta ad indicare che si tratta di personale volontario.